Trentino Alto Adige

  • Alpine Pearls: l’elogio della lentezza nell’era della frenesia

    Micromondi perfetti disegnati nei confini di terre di montagna, sono un intreccio di fughe in avanti e di sguardi all’indietro, di passato e di prospettive per il domani, di sogni ormai realizzati e di sogni che attendono il risveglio. Le ore serali sono le più belle, quando il sole raccoglie le sue ultime forze per far risplendere le rocce che si stagliano nel cielo e nelle loro valli, che già giacciono in ombra, le luci si accendono maso dopo maso. Ai turisti di città, il paesaggio e la vita delle località di “Alpine Pearls", immerse in contesti naturali da sogno...

  • Autunno con gusto nelle Perle delle Alpi

    I primi freddi in montagna invitano a ritirarsi per ammirare i colori dell'autunno e gustare i suoi profumi in piatti antichi, sostanziosi e genuini. Le località alpine che aderiscono al network Alpine Pearls perseguono un turismo sostenibile ed ecologico anche in cucina, con ricette che valorizzano i prodotti locali a "chilometro zero" e le tradizioni secolari delle popolazioni di montagna. Nelle strutture delle Perle la natura è celebrata anche gustandone i frutti secondo le stagioni e il rinnovarsi delle sue risorse...

  • Börz-Plose Bike Day in Valle Isarco

    Domenica 26 giugno 2016, in Valle Isarco e in Val Badia, precisamente attorno alla Plose e sul Passo delle Erbe - dopo il successo della prima edizione, si svolgerà per il secondo anno un grande evento per i ciclisti: il Börz-Plose Bike Day. Un’intera giornata car free tutta riservata agli amanti delle 2 ruote, che potranno così cimentarsi su salite e discese attorno alla Plose, la montagna di Bressanone, in uno scenario paesaggistico straordinario, al cospetto delle Odle, Patrimonio Mondiale Unesco.

  • Cibo è... montagna!

    Il tema dell'Expo 2015 "Nutrire il pianeta, energia per la vita" è anche uno dei fili conduttori della filosofia Alpine Pearls, il network internazionale di località alpine impegnate nella promozione di un turismo sostenibile e a bassa impronta ecologica. Il rapporto delle popolazioni di montagna con il cibo è da sempre segnato dalle difficoltà di un ambiente incantevole ma avaro di risorse, dove una sapienza millenaria ha permesso di sfruttare ciò che la natura poteva offrire nel perpetuo rinnovarsi delle stagioni.

  • E-bike tour nelle Dolomiti: Moena

    Prima tappa da Forni di Sopra a Moena: 120km, quasi 3000m di salita e 2600m di discesa. Aspettiamo il sole e poi via. Arrivati a Moena si possono vivere vacanze ecosostenibili immersi nella natura. Il paese a forma di stella è adagiato tra prati in una conca soleggiata, circondata da alcuni dei più bei gruppi dolomitici: il Sella, il Latemar e il Catinaccio. Moena è nota per la sua attenzione all’ambiente e alla mobilità ecologica: qui si pratica un turismo slow, tutto da vivere per gli appassionati della mobilità dolce in montagna. Dal 2011 fa parte dell’Associazione Alpine Pearls...

  • Estate a Moena tra divertimento e gusto

    La Perla della Val di Fassa, Moena, celebra l’estate 2015 con un ricchissimo programma di iniziative e manifestazioni all’insegna del territorio, della natura e dei sapori. Gli antichi quartieri del centro abitato e le incantevoli vette che li coronano offrono lo scenario ideale per esplorazioni guidate all’insegna della mobilità dolce e incursioni nella storia e nelle specialità della Perla trentina.

  • I giardini di Castel Trauttmansdorff si vestono d'autunno: da settembre esplode lo spettacolo del fall foliage

    Come ogni autunno anche per i Giardini di Sissi è arrivato il momento del “cambio d’abito”. Da metà settembre il parco botanico meranese si sveste dei vivaci toni estivi per accogliere la caleidoscopica esplosione dei colori autunnali. Il fitto fogliame che abbraccia Trauttmansdorff si immerge così in mille sfumature tra giallo, oro, rosso ed arancione, uno spettacolo tra i più suggestivi che ogni anno richiama centinaia di appassionati, fotografi e curiosi da tutto il mondo.

  • In Alta Badia una finestra sulla preistoria

    Ci vogliono 4 ore di cammino, immersi in un paesaggio straordinario, per raggiungere la Grotta delle Conturines: si parte da San Cassiano (m. 1725), si sale all’Armentarola, quindi alla Capanna Alpina, e poi su fino al Col de Locia, per proseguire poi lungo il Valun de les Avares, fino a quota 2800 metri dove emerge, da un passato lontanissimo, la Grotta dell’Orso, sotto la cima delle Conturines. Un’escursione difficile. Dentro la grotta, ad alta quota, a 200 metri di profondità, fra 50 e 40 mila anni fa gli orsi...

  • L'autunno a Mezzano di Primiero: cataste d’autore, passeggiate cromatiche e sapori di stagione

    Un po’ ovunque in montagna questa è la stagione in cui si odono il ruggito delle motoseghe e gli affondi delle accette: l’inverno è dietro l’angolo e occorre far scorta di ciocchi per la stufa e il camino. C’è però un angolo nascosto tra i nostri monti, nel Trentino orientale, dove non solo questo rito antico sopravvive con fierezza ma si è fatto arte, con la A maiuscola. A Mezzano di Primiero, piccolo gioiello tra "I Borghi più Belli d’Italia", accoccolato ai piedi delle Pale di San Martino, le cataste di legna sono d’autore.

  • Primavera car free nelle Perle delle Alpi

    I raggi tiepidi del sole primaverile sciolgono la neve nelle valli e restituiscono agli occhi i colori sgargianti e inconfondibili delle Alpi, richiamando un turismo fatto di passeggiate e relax. Le località alpine che aderiscono al circuito Alpine Pearls, il consorzio internazionale di comuni montani impegnati nella promozione di un turismo sostenibile e a "mobilità dolce", inaugurano la nuova stagione con tante proposte di attività all’aperto e offerte benessere per gustarsi il risveglio della montagna coccolati dall'ospitalità Alpine Pearls.

  • Viaggio sostenibile e sopportabile nelle Perle delle Dolomiti - 1

    Poco più di due anni fa ho provato la prima e-bike e ho reagito come fanno tutti i ciclisti: così non vale, è un imbroglio, un motorino, il ciclismo è fatica… Ci metto pochi giorni a ricredermi: sono prima di tutto un escursionista, una guida naturalistica, salgo spesso in malghe e rifugi. Quando potevo camminavo ovviamente ma quando non avevo tempo usavo il fuoristrada; dalle mie parti si tratta di dislivelli importanti su chilometri di strade sterrate da fare spesso con zaino e attrezzatura fotografica.

  • Viaggio sostenibile e sopportabile nelle Perle delle Dolomiti - 2

    La ciclabile della Val di Fassa è un modello per le ciclabili: bella con il Fiume Avisio a fianco, varia, ben tenuta, sicura e ben segnalata. A Castello di Fiemme la lasciamo a malincuore per passare in Val Venosta attraverso il Passo… che ci porta in Val Venosta e alla ciclabile dell’Adige. La cosa che colpisce è il gran numero di ciclisti lungo il percorso: famiglie con bambini, anziani, coppie, sportivi e molte e-bike. Tutta la Valle dell’Adige si pedala bene anche senza assistenza e ci divertiamo a spingere sui pedali...

  • Viaggio sostenibile e sopportabile nelle Perle delle Dolomiti - 3

    Si parte in discesa per poi provare subito una dura salita. Ma qui l’elettrico aiuta subito e ci risparmia un avvio micidiale. All’altezza di Moso consigliamo di seguire le indicazioni per Stuls; una strada secondaria e panoramica che porta verso il Passo del Giovo senza perdere troppa quota. Si sale al Passo del Giovo divertendosi molto con le elettriche per la pendenza continua e mai estrema; occorre fare attenzione solo al traffico ed evitare i fine settimana. Lunga e veloce discesa fino a Vipiteno...

Viaggiatori su Instagram

Video: Vimercate

Cerca nel sito

Booking.com


Questo sito può avvalersi di cookie tecnici, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Viaggiatori.com non utilizza cookie di rilevamento.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.