Mercoledì, 30 Novembre 2016 12:58

Amatrice vive

Amatrice, città dell'Amatrice come recita il gonfalone, era, e nuovamente sarà, un tranquillo borgo, appartato nel cuore di una zona tanto incantevole quanto remota, un lembo di Lazio incuneato tra Umbria, Marche e Abruzzo. Un luogo periferico, quantomeno geograficamente. Perché invece questa cittadina dal compatto impianto urbanistico, è patrimonio essenziale ed elemento centrale e insostituibile di identità collettiva...

Pubblicato in Il museo diffuso
Mercoledì, 30 Novembre 2016 11:21

Maniago, paesaggi luminosi come lame di coltello

I ghiacci e la neve che ricoprono le vette delle Dolomiti Friulane, si sciolgono in rivoli e torrenti che vanno a confluire nel Cellina e nel Meduna disegnando un territorio dove l’acqua scorre silenziosa e nascosta, per poi riemergere in pozze e rigagnoli fra i greti bianchi di queste terre magre. Una vita dura e inospitale fra i sassi e l’acqua ha spinto le genti del luogo, forti e laboriose a industriarsi con i mestieri artigianali...

Giovedì, 03 Novembre 2016 12:13

Norcia, vetusta Nursia

I paesi del terremoto. Per ricordare come erano e come dovranno tornare ad essere. La prima parte è dedicata a Norcia.
Norcia è stata più volte devastata dai terremoti e più volte ricostruita, eppure ha sempre mantenuto un aspetto ordinato, un tessuto urbano che, nel centro storico racchiuso dalle mura medievali, è sempre apparso coerente, e nel quale gli edifici di rilievo architettonico...

Pubblicato in Il museo diffuso
Giovedì, 03 Novembre 2016 12:00

Il tessuto lacerato

Gli Appennini centrali sono il nostro cuore, uno dei luoghi dove la bellezza è nella vita quotidiana e nel modo di essere della gente. Ma la civiltà del bello di queste zone è anche parte dell'identità e della storia di tutti gli italiani, una delle ragioni per cui siamo quello che siamo.
Le devastazioni del terremoto ci sconvolgono per la sofferenza che infliggono alle persone e ai territori, e per le lacerazioni al tessuto...

Pubblicato in Il museo diffuso

La 25a edizione del famoso raduno di Natale in mountain bike, evento nazionale ciclo escursionistico, creato dalla storica associazione di mountain bike Etnafreebike di Catania e portato avanti negli ultimi anni con la preziosa collaborazione dell’altra storica associazione del settore, il Mountainbikeclub di Siracusa, ha offerto lo spunto per trascorrere un bellissimo weekend sulle propaggini del tavolato ibleo...

Pubblicato in Road book

La soffice nebbia che s’infiltra fra i canneti e sale dalle immobili acque, in un silenzio ovattato interrotto dal grido delle garzette e dal volo degli aironi, crea un’atmosfera fatata che avvolge il Parco del Delta del Po. Percorrendo le numerose vie d’acqua che s’intersecano fra lagune e isolotti, si può assaporare e scoprire da dentro un territorio caratterizzato da ambienti diversi. Barene, Bonelli e Golene formano gli isolotti sabbiosi che emergono...

Giovedì, 18 Giugno 2015 18:35

San Teodoro, maestrale di bellezza

Tante volte mi reco nella laguna di San Teodoro, mi siedo con la Nikon e attendo in silenzio, attendo che loro si muovano, che allunghino il collo dentro l’acqua per cibarsi, che mi ricordino ancora una volta le estensioni del collo delle modelle di Modigliani. La laguna di San Teodoro ricorda l’espressionismo in certe ore del giorno. Attendo con pazienza infinita che accada qualcosa, che queste opere d’arte faunistiche...

Pubblicato in In sight

«Noi non vediamo le cose come sono, noi le vediamo come siamo.» Così scriveva Anais Nin e condivido specie quando ti avvicini ad un paese di granito di 4000 anime, nella regione del Monte Acuto (Prov. Olbia-Tempio). Il suo nome simpatico e musicale è Buddusò. Google Maps lo troverà certamente, farà vedere le sue salite che se fatte al contrario diventato discese interessanti, forse vi farà prendere confidenza con il cielo terso...

Pubblicato in In sight
Martedì, 10 Marzo 2015 17:01

One way

Il progetto fotografico realizzato per l'Ospedale Giovanni Paolo II di Olbia (reparto Oncologia) è intitolato “One Way” Deviazioni ad Arte, nato per caso come nasce un dolore contro natura come la perdita di una persona tanto amata (mia madre Nicolosa). L’amore è come l’arte, come la fotografia e la pittura e qualsiasi forma artistica, la si incontra ovunque ma solo se siamo ben disposti ad essere invase.

Pubblicato in In sight
Martedì, 12 Maggio 2015 17:44

La Mano Madre, luogo di intense emozioni

Abbiamo visitato la spa dell'Hotel Villa Ricci: un luogo di emozioni ottimo centro di terapie olistiche, quelle vie, antiche e moderne, che hanno per fine il benessere dell'individuo visto nella sua globalità. Un tempio dove attingere alla sorgente del benessere che è dentro ognuno di noi, riscoprendo la bellezza come armonia e salute, equilibro fra corpo, mente e spirito. Il progetto nasce con il nome avvolgente di Mano Madre...

Pubblicato in Salus per aquam
Pagina 1 di 2

Viaggiatori su Instagram

Video: Vimercate

Cerca nel sito

Booking.com


Questo sito può avvalersi di cookie tecnici, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Viaggiatori.com non utilizza cookie di rilevamento.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.