• Fuori rotta nell'alta pianura

    In perlustrazione nell'alta pianura novarese, tra i campi e le risaie, le rogge e i filari di pioppi, andiamo alla scoperta di alcuni piccoli e nascosti tesori architettonici, che difficilmente interessano il turista, ma che sono la gioia del vero viaggiatore interstiziale, sicuri che nemmeno questa volta rimarremo delusi. Come Leggi tutto
  • Una magnifica abbazia tra le risaie novaresi

    Attraversando l'infinita pianura a ovest di Novara può capitare di arrivare in un posto molto decentrato, a breve distanza dal fiume Sesia, un agglomerato di case che non rientra in nessuna delle direttrici principali, praticamente un'isola tra le risaie. Da queste parti difficilmente passano turisti. Ma San Nazzaro Sesia non Leggi tutto
  • 1
  • 2

Viaggi interstiziali

Fuori rotta nell'alta pianura

In perlustrazione nell'alta pianura novarese, tra i campi e le risaie, le rogge e i filari di pioppi, andiamo alla scoperta di alcuni piccoli e nascosti tesori architettonici, che difficilmente interessano il turista, ma che sono la gioia del vero viaggiatore interstiziale, sicuri che nemmeno questa volta rimarremo delusi. Come preludio all'itinerario vero e proprio, decidiamo di passare da Galliate, grosso centro industriale nei dintorni di Novara, con un nucleo antico e la bella piazza Vittorio Veneto caratterizzata dal fronte imponente del Castello Sforzesco, di antica origine ma rifatto dagli Sforza a partire nel 1476.

Una magnifica abbazia tra le risaie novaresi

Attraversando l'infinita pianura a ovest di Novara può capitare di arrivare in un posto molto decentrato, a breve distanza dal fiume Sesia, un agglomerato di case che non rientra in nessuna delle direttrici principali, praticamente un'isola tra le risaie. Da queste parti difficilmente passano turisti. Ma San Nazzaro Sesia non può sfuggire al viaggiatore interstiziale, perché qui troverà una meraviglia architettonica preziosa, l'Abbazia dei Santi Nazario e Celso, antico complesso monastico che si raggiunge dalla piazza principale del paese, luogo di pace e contemplazione.

Una piccola meraviglia in Brianza

Quella della Brianza è una vocazione turistica difficile, sicuramente incompiuta e incerta, e la questione è spesso dibattuta. Il territorio è molto antropizzato e la cementificazione in diverse aree è serrata. Capannoni industriali e centri commerciali proliferano, e il consumo del suolo, che in certi contesti è veramente molto intenso, segue logiche e volontà spesso lontane da quelle della preservazione o anche semplicemente dell'estetica, come se l'attenzione all'ambiente in cui si vive non fosse esso stesso un valore da difendere o una priorità da perseguire.

Viaggiatori su Instagram

Video: Hangar Bicocca

Cerca nel sito



Questo sito può avvalersi di cookie tecnici, anche di terze parti, necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Viaggiatori.com non utilizza cookie di rilevamento.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.